DAT instruments, datalogger, JET SDP IB, indagini geognostiche, cantiere, sonda

DAT instruments e i datalogger per le indagini geognostiche (Italia, 2018)

Le indagini geognostiche svolgono una funzione fondamentale per poi stabilire gli interventi necessari per realizzare l’opera designata.

DAT instruments, datalogger, JET SDP IB, indagini geognostiche, cantiere, sonda

Le indagini geognostiche hanno lo scopo di conoscere le caratteristiche del terreno e, per fare ciò, si eseguono dei veri e propri prelievi del terreno in questione. Questi prelievi prendono il nome di carotaggi e i tubi con cui si eseguono si chiamano carotieri. La spinta e la rotazione vengono impresse da apposite aste che possono avere un diametro variabile a seconda del risultato che si vuole ottenere.

Il carotaggio può essere di due tipi:

  • Semplice, costituito da una camera di raccolta e da uno scalpello in testa. Nel carotiere semplice, scalpello e camera agiscono nello stesso modo. Questo porta ad avere campioni integri ma disturbati (dal movimento di rotazione). I granuli messi così in movimento tendono a riposizionarsi a granulometria decrescente (procedendo verso lo scalpello);
  • Doppio, ci sono una parte esterna ed una interna. La parte esterna armata con lo scalpello, la parte interna è fissa. Avremo campioni integri e indisturbati. In presenza di roccia fratturata si valuta la percentuale di carota recuperata.

Con il datalogger DAT instruments JET SDP / IB si vanno a registrare e controllare i parametri dell’asta, in particolare la profondità e la velocità di avanzamento, la forza di spinta e la coppia di rotazione e la velocità di rotazione dell’asta.

Con i datalogger per le indagini geognostiche, l’impianto ha la funzione di creare report dettagliati per determinare la struttura del terreno in modo da aiutare la progettazione sui lavori futuri in quella zona.

Analizzando i report creati dai datalogger per le indagini geognostiche, i geologi hanno la possibilità di capire il tipo di terreno e, quindi, stabilire il miglior modo per intervenire e successivamente realizzare le opere necessarie.

Specifiche del prodotto:

Impianto JET SDP / IB per perforazioni e indagini geognostiche.

  • JET DEPTH per la profondità e velocità di avanzamento dell’asta nel terreno
  • JET FORCE e JET TORQ per la forza di spinta e la coppia di rotazione
  • JET ROT per la velocità di rotazione dell’asta durante la fase di perforazione
  • JET PRESS per un eventuale fluido di perforazione

Inoltre il software Easy DAT è in grado di calcolare l’energia assorbita dal terreno durante la fase di perforazione.

Maggiori informazioni sul prodotto: http://www.datinstruments.com/jet-sdp-ib-datalogger-per-perforazioni/

Ti piace questa pagina? Condividila:

Pubblicato in Referenze.