DAT instruments, indagini per cedimento edificio

Conoscere il terreno.

Articolo pubblicato su ‘Perforare’ n.2 del 2016.

Geognostica e geotecnica

Conoscere il terreno

Questo lo scopo di alcune trivellazioni a Napoli: fondamentale l’utilizzo di un JET 4000 AME / J.

DAT instruments, Napoli, jet grouting, sensore di profondità JET DEPTH

 

Ci troviamo a Napoli dove si è verificato il crollo di uno stabile. Per stabilire le cause del cedimento e trovare una soluzione – al momento di andare in stampa l’ipotesi più probabile si riferiva alla realizzazione di pali valvolati – una società specializzata sta svolgendo opportuni sondaggi con una trivella CMV 420 D sulla quale è stato montato un datalogger DAT instruments JET 4000 AME / J. L’area presenta evidenti problemi e, per non indebolire ulteriormente il suolo, in fase di perforazione in luogo dell’acqua viene utilizzata una miscela cementizia. Scopo dei sondaggi e della relativa diagrafia è la conoscenza del sottosuolo, dei vari strati che si sono modificati a causa dello smottamento e l’identificazione delle aree più deboli. Registrate e studiate queste informazioni sarà quindi possibile progettare il consolidamento del terreno. Attraverso la misura in tempo reale dei parametri di perforazione, è infatti possibile dedurre le caratteristiche geomeccaniche del terreno. In particolare, la diagrafia restituita in funzione della profondità mette in evidenza le quote dei vari livelli stratigrafici del terreno.

Per questa applicazione la società di Varese mette a disposizione del mercato due tipologie di datalogger: il JET SDP / IB, semplice ed economico; e il JET 4000 AME / J che è implementabile con la funzione jet grouting. Proprio quest’ultima versione è quella all’opera in Campania. Nello specifico il JET 4000 AME / J permette la visualizzazione sul monitor del datalogger dei valori istantanei e medi, dei grafici in funzione delle profondità e dei rapporti riassuntivi. Tra le sue peculiarità: l’avviamento automatico della sonda all’inizio della registrazione, il blocco automatico al raggiungimento della profondità impostata, il trasferimento dei dati su PC e, in via opzionale, il riconoscimento automatico del cambio asta con relativa sospensione della registrazione.

I Sensori

Il JET 4000 AME / J permette la misurazione e registrazione, tramite sensori opportuni, dei seguenti parametri selezionabili:

  • profondità del foro (JET DEPTH)
  • forza di spinta dell’asta (JET FORCE)
  • velocità di traslazione dell’asta (JET DEPTH)
  • coppia di rotazione dell’asta (JET TORQ)
  • velocità di rotazione dell’asta (JET ROT)
  • inclinazione del mast, assi X e Y (JET INCL XY)
  • pressione fluido di perforazione (JET PRESS)
Posted in Notizie.